DICONO LA MIA PITTURA

UNA DISSACRAZIONE DELL’IMMAGINE DELL’UOMO.

NON DIREI. ANZI,

PER ME E’ UNA RICOMPOSIZIONE,

UNA RESTAURAZIONE,

UNA RICOSTRUZIONE,

UNA TRASFIGURAZIONE.

PUO’ ESSERE LA MIA,

UNA SOLUZIONE SPERSONALIZZANTE,

MA CHE IO, IN PITTURA,

ACCETTO E PROPONGO.

IL GROTTESCO

E’ L’ASPETTO ESTERNO

DI UNA SOFFERENZA INTERIORE.

L’IMMAGINE DELL’ACCETTAZIONE

DELLA SOFFERENZA STESSA.

      Vincenzo Gardoni

Viola
Viola

inchiostro su cartoncino 1971

press to zoom
Cristo
Cristo

inchiostro su cartoncino 1978 cm 25 x 33

press to zoom
i tre mestieranti
i tre mestieranti

inchiostro su cartoncino 1974 proprietà Museo degli Orsanti Castello di Vigoleno (PC)

press to zoom
mistero della fede
mistero della fede

inchiostro su cartoncino 1983, cm 25 x 34,5

press to zoom
a casa di mia madre una volta
a casa di mia madre una volta

inchiostro su cartoncino 1974 cm 23,5 x 33

press to zoom
un fiore nero
un fiore nero

inchiostro su cartoncino 1971, cm 28 x 35

press to zoom
senza titolo
senza titolo

inchiostro su cartoncino 1983 cm 43 x 45

press to zoom
quel'uomo là
quel'uomo là

inchiostro su cartoncino 1978, cm 25 x 33

press to zoom
1/2